Complesso industriale Comac s.p.a.

 

Zevio (VR)
2008

 

Il complesso industriale COMAC SpA, locato nella zona industriale di Santa Maria di Zevio, è stato progettato con sincerità, in modo tale da non negare la propria destinazione d’uso. La regolarità dei materiali, le figure geometriche elementari delle quali è composto e l’omogeneità dei cromatismi rendono i prospetti eleganti e piacevoli alla vista.

L’edificio industriale è preceduto sul lato nord da un avancorpo con funzione amministrativa, nel quale sono situati gli uffici e i locali debiti all’accoglienza dei clienti. Questo si contraddistingue dall’edificio produttivo mediante una serie di elementi orizzontali che sporgono a sbalzo dalle vetrate trasparenti, originando dei ballatoi che scandiscono in altezza l’edificio e, interrotti solamente dall’ordine gigante del colonnato centrale, ne assicurano una notevole dinamicità.

L’ingresso consiste in un’imponente hall alta 10,50 metri e provvista, sullo sfondo, di una scenografica scala circolare. Nonostante l’estesa spazialità dell’ambiente le forme geometriche delle quali è composto si presentano armoniose e ben proporzionate, riuscendo in tal modo a non mettere il visitatore in soggezione.

Gli uffici presentano invece un allestimento open plan, all’interno dei quali le varie funzioni sono divise da pareti in vetro e acciaio cromato le quali riescono ad unire in un blocco unico il volume complessivo dell’interno e allo stesso tempo ne evidenziano la struttura portante.

Il fabbricato debito all’attività industriale è stato concepito come un edificio compatto, dalle linee essenziali, il che non lo differisce per carattere dall’edificio che lo precede ma allo stesso tempo non ne nega la destinazione d’uso.

In progettazione è stata data particolare importanza alla qualità di lavoro dei dipendenti sia in materia di sicurezza che di comfort. Gli spogliatoi sono collocati nella zona sud-est, in modo tale da soddisfare le esigenze di relax e privacy. L’illuminazione è in buona parte naturale, fornita dalle ampie vetrate presenti sui lati est ed ovest e dagli shed posti in copertura in modo tale da mettere in comunicazione visiva l’interno con l’esterno e migliorando altresì le condizioni di lavoro. La mensa, di oltre 300 mq, è posizionata a 6,50 metri dalla quota di terra, dando sfoggio di una visione panoramica sulla campagna circostante in modo tale da garantire il benessere dei dipendenti anche durante i momenti di pausa.

 

Stato di avanzamento
Realizzato

Tipologia
Ed. industriali, uffici

Superficie lotto
23.000 mq

Importo lavori
5.000.000 €

 

Comparto direzionale

Incarico
Progettazione preliminare, progettazione definitiva, progettazione esecutiva,   direzione lavori

Superficie coperta
1.130 mq

Volumetria
11.865 mc

Comparto produttivo

Incarico
Progettazione preliminare, progettazione definitiva, progettazione esecutiva, direzione lavori

Superficie coperta
10.223 mq

Volumetria
71.561 mc

 

Progetto preliminare
arch. Damiano Zerman

Progetto definitivo
arch. Damiano Zerman

Progetto esecutivo
arch. Damiano Zerman

Collaboratori
geom. Veronica Merlugo

TECNICI ESTERNI
Progetto strutturale
Studio abakos
Direzione lavori e sicurezza
geom. Edoardo Zorzella
Progetto imp. elettrici
ing. Orlandi Luciano
Progetto imp. meccanici
Idroemme

IMPRESE ESECUTRICI
La Tre Costruzioni s.n.c. (Opere edili) 
Mozzo Prefabbricati (Strutture portanti e tamponamenti)
Cubi&Perina (Impianti elettrici) 
Trevisani Impianti Srl (Impianti idraulici)  
Fraccarolo (Serramenti)

 

 
Comac-8.jpg
Comac-3.jpg
Comac-5.jpg